fbpx
 

Lithops

Lithops pianta sasso

Lithops

Il Lithops è una pianta grassa perenne, conosciuta anche come pietra vivente, grazie alla sua estetica unica.

La coltivazione dei Lithops in appartamento può regalare delle belle soddisfazioni. I Lithops fanno parte della famiglia delle succulente anche se il loro aspetto si allontana dalle classiche piante grasse. Sono piante che non crescono molto, gli esemplari considerati grandi raggiungono i 4 cm di altezza.

Sono piante adatte a  vivere in appartamenti caldi, molto illuminati e  non richiedono molte attenzioni.

Tutte le piante di Lithops si sviluppano sotto terra, hanno un fusto molto corto e l’unica parte che sarà visibile sono le foglie.

Nelle zone a  clima temperato o freddo non possono essere posizionate all’aperto e temono l’umidità, amano a luce diretta e devono riceverlo per almeno 4-5 ore al giorno altrimenti tendono a crescere in maniera irregolare, riescono a  sopportare temperature molto alte essendo native dell’Africa.

Da fine Luglio a  inizio Settembre il Lithops è in piena attività, ce ne accorgiamo quando la fessura centrale diventa più evidente dato che da li spunteranno la gemma del fiore e le due “foglie nuove” che andranno a  sostituire quelle precedenti.

Una volta sfiorita, verso fine settembre  bisogna sospendere  annaffiature, se si dovessero creare delle piccole pieghettine vorrà dire che la pianta ha necessita di bere, in questo caso datele un pò d’acqua. L’inverno è un periodo molto attivo per la pianta ma le nuove foglie prenderanno l’acqua dalle vecchie che mano mano si rinsecchiranno.

All’inizio della primavera possiamo riprendere le annaffiature in maniera graduale, aspettando sempre che il terreno sia asciutto tra un’irrigazione e un’altra.

I Lithops possono restare nello stesso vaso per molti anni. Un eventuale rinvaso va fatto in primavera. Approfittatene anche per eseguire la divisione delle nuove piantine che si sono moltiplicate  in maniera spontanea durante l’anno.